Il metodo si basa su 6 semplici principi:

  1. CONCENTRAZIONE: è importante affinchè si possano eseguire correttamente gli esercizi richiesti. La concentrazione richiesta non si esaurisce tuttavia nel movimento, ma è estesa a tutti gli aspetti del proprio corpo. Si diventa così consapevoli della postura mantenuta durante l’esecuzione dell’esercizio.
  2. CONTROLLO: con la concentrazione si ottiene il totale controllo di ogni movimento. Nel pilates nulla è casuale e nessun movimento o postura sfugge al controllo. Muoversi senza controllo può portare ad infortunarsi; il metodo Pilates insegna ad avere il pieno controllo del proprio corpo ed a non essere esclusivamente al servizio di esso.
  3. BARICENTRO: s’intende il principio di stabilizzazione del bacino attraverso il lavoro sinergico della regione addominale con quella lombare. Un appropriato sviluppo del lavoro sul baricentro significa minor dispendio energetico e una ridotta incidenza di infortuni e di dolori lombari e dorsali.
  4. FLUIDITA’: i movimenti devono essere svolti con grazia e armonia, evitando scatti bruschi o movimenti rigidi e contratti. Secondo J.H. Pilates la fluidità dei movimenti deriva dalla forza del baricentro.
  5. PRECISIONE: deriva dal controllo. La precisione dei movimenti determina il bilanciamento del tono muscolare che si traduce, nella vita di tutti i giorni, nella grazia e nell’economia dei movimenti.
  6. RESPIRAZIONE: correttamente coordinata con i movimenti, liberando al massimo il diaframma

i principi del pilates